Sui mondi qliphotici

Written by on April 3rd, 2015 // Filed under esoterismo

Le entità qliphotiche (altresi noti come djinn) ,hanno creato (in rari casi) e/o selezionato delle aree non sostenute energeticamente dalla matrice (ossia le dimore qliphotiche).
Tali aree, questi multiversi, si contraddistinguono per essere composti da energia oscura,di basso livello vibrazionale. Essi stessi sono tarati energeticamente a sostenersi con questo tipo di qualità energetica. L’opposto degli esseri formati di luce, che vibrano ad un alto livello di energia. I mondi qliphotici rientrano in uno schema di risparmio energetico, essendo aree di confine, lontane da talune configurazioni energetiche che contraddistinguono alcuni multiversi. L’inferno,come viene comunemente chiamato dai profani occidentali,non è reale…ma descrive qualcosa di reale. Lo descrive all’interno di un mitologema , in questo caso di origine cristiana.
Le entità di più basso livello, come gli animali a sangue freddo, hanno un tipo di configurazione energetica che fa leva sull’istinto vampirico e predatoriale per auto-sostenersi. Ossia, predano enti e risorse con una configurazione energetica differente, mantenendo in ogni caso il loro sistema originario.
Le entità di alto livello, possono operare su ogni livello vibrazionale. Possono rimodellare la loro configurazione energetica a piacimento. Essi decidono di perpetuare il tipo di schema energetico che li rende affini ai mondi qliphotici. Il cosidetto mondo delle tenebre, è un area dimensionale ad alta densità predatoriale.
Il basso livello vibrazionale e un certo tipo di configurazione energetica,per alcune entità, sembra anche essere un marchio di riconoscimento nella loro gerarchia degli esseri.

psychonaut
Facebooktwittergoogle_plustumblrmail
rssinstagram

Related.

Il Cerchio RossoApril 21, 2014

Il mondo realeApril 25, 2015

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.